Basta riprese e foto amatoriali ai concerti

Motivi di copyright, le lamentele degli artisti che vedono le proprie performance proiettate in rete senza guadagnarci nulla. Insomma, a breve non sarà più possibile effettuare riprese e fotografie li dove non è permesso, ai concerti in primis. Per ora solo per chi utilizza dispositivi Apple però.
L’azienda di Cupertino, infatti, già dal 2011 ha messo a punto una complicata tecnologia che impedisce il funzionamento delle fotocamere dei suoi device la dove ciò non è consentito.
A fine giugno la Apple ha ricevuto la licenza per la commercializzazione del brevetto di questo suo nuovo software; in pratica il congegno consiste in un piccolo sensore a raggi infrarossi piazzato nelle vicinanze del palco (nel caso, appunto, dei concerti), in grado di bloccare le riprese da parte degli spettatori fino al termine dello show.
Un sistema che potrebbe essere utilizzato, per esempio, in altri in altri luoghi sensibili per la realizzazione di riprese video o foto, come i musei o le istallazioni militari.