In arrivo un Galaxy da fantascienza

Si preannuncia un autunno caldo per i patiti della tecnologia. Oltre al nuovo I-phone, infatti, Samsung potrebbe far esordire nel vecchio continente il suo Galaxy Note 7.
Decisamente notevoli, a sentire i soliti bene informati, le capacità di questo nuovo device, che dovrebbe montare un processore Snapdragon 823 associato a 4 o 6 GB di RAM mentre lo storage per dati e sistema operativo potrebbe assestarsi su 64 o 128 GB, comunque espandibili via microSD. Il display sarà sicuramente un SuperAmoled, e questa è l’unica certezza a riguardo. Per il resto siamo nel campo delle ipotesi: la diagonale potrebbe essere da 5.7 o 5.8 pollici, la risoluzione QHD, ed è possibile che si scelga di implementare un vetro curvo da ambedue i lati (ovvero, un “Dual Edge”). La fotocamera principale dovrebbe essere il più possibile simile a quanto visto sul Galaxy S7: ovvero, 12 megapixel.
Uno dei campi nei quali Samsung è leader a livello mondiale è quello della sicurezza. Visto che negli scorsi anni la società sudcoreana ha depositato molti brevetti sulla scansione dell’iride, è probabile che il Galaxy Note 7 sia dotato di un dispositivo del genere. Prove in tale senso derivano dalle foto comparse in rete dove si legge (per chi conosce cinese e coreano…) la dicitura ‘use iris’, quindi…
L’occasione per il debutto di Galaxy Note 7 potrebbe essere all’Ifa di Berlino, in Settembre (dal 2 al 7). Non resta che pazientare un altro pochino.