Notifiche di lettura: come evitarle

Schiavi delle notifiche di lettura… Ci avete mai pensato? photo313120614031403050Quando riceviamo un messaggio sullo smartphone da una qualsiasi delle piattaforme di messaggistica che ci sono in giro, e lo leggiamo, chi ce lo ha inviato sa, in tempo reale, che lo abbiamo letto. Impossibile, quindi, ignorarlo.

Cosa che non succedeva, per esempio ai tempi degli sms, quando bastava giustificarsi con un “non prendeva il telefono” o “non mi è arrivato il messaggio” e ci si salvava…
Esistono, però, un paio di modi per ingannare il server e, quindi, leggere i messaggi senza che il mittente sappia che sono stati letti:

Abilitando, infatti, la visualizzazione “banner”, sia per Facebook Messenger che per WhatsApp, è possibile vedere i messaggi in arrivo nella parte alta dello schermo, quando è sbloccato, o quando è bloccato nella sezione “notifiche”. Purtroppo questo funziona solo con messaggi brevi. Non è utile, infatti, quando iniziano ad essere notificati messaggi in serie…
Più facile, ed efficace, utilizzare la modalità aereo. I messaggi son già sul telefono e sarà sufficiente, quindi, ingannare l’app facendole credere che non sono stati letti. Per fare questo basta mettere il telefono in modalità aereo e l’app, non avendo accesso internet, sarà impossibilitata a comunicare al server (e quindi anche al mittente) la notifica di lettura. A questo punto basta uscire dall’applicazione e togliere modalità aereo. Non sarà il modo più corretto di precedere, ma funziona.